Documenti relativi a Sylos Labini Paolo

Corrispondenze


Lettera di Alessandro Roncaglia a [Richard] Goodwin

Lettera di Alessandro Roncaglia a Richard Goodwin spedita da Roma il 22 giugno 1991. In allegato: fotocopia della lettera di Paolo Sylos Labini a Richard Goodwin, spedita da Roma il 30 settembre 1990, cc. 3 [datt.]; lettera di risposta di Richard Goodwin a Sylos Labini, spedita da Siena il 21 novembre 1990, cc. 4 [datt.], nonché un "post scriptum" di Goodwin, c. 1 [datt.].
destinatario Goodwin Richard M.
mittente Sylos Labini Paolo
mittente Roncaglia Alessandro


Manoscritti


Altri documenti


Politica salariale e sviluppo economico

Le lezioni di Paolo Sylos Labini, tenute nel luglio 1959 presso il Centro per gli studi sullo sviluppo economico, hanno come tema la politica salariale e lo sviluppo economico. L'argomento viene affrontato in due sezioni differenti: nella prima il relatore offre un quadro storico dei fatti rilevanti riguardo i salari e le loro variazioni, affrontando poi alcuni problemi di carattere teorico; nella seconda parte il discorso si concentra sulla politica economica e sulla politica salariale in senso proprio.


Disoccupazione ed opere pubbliche (P. Sylos Labini) (v. sotto, finestra 'Note', per l'indirizzo di accesso al documento)



Documenti di soggetti terzi che menzionano l'Autore


Il modello di Solow

Il testo di Augusto Graziani riproduce una lezione tenuta al corso di formazione e di specializzazione sui problemi della teoria e della politica dello sviluppo economico del 1962. L'argomento è il modello di Solow, estratto da un suo articolo pubblicato nel 1956 sul Quarterly Journal of Economics. La lezione cita come riferimenti bibliografici pubblicazioni dello stesso Graziani, di Claudio Napoleoni e di Paolo Sylos Labini.
autore Graziani Augusto
nome citato Napoleoni Claudio
nome citato Solow Richard
nome citato Sylos Labini Paolo


Lavori della Commissione Papi

Di Fenizio esprime il proprio parere circa la documentazione presentata in Commissione alla fine di dicembre del 1962. Viene rilevata la profonda difformità dei documenti che concernono la stesura di una relazione finale sui lavori della Commissione. Si auspica che sia adottato l'indirizzo proposto da Saraceno, secondo cui si dovrebbero indicare alcune direttrici fondamentali di politica economica miranti alla correzione degli squilibri fondamentali. In proposito, si precisa che ciò non significa una adesione ad ogni singolo punto della linea Saraceno. Scendendo più in dettaglio, Di Fenizio dichiara il proprio dissenso relativamente a qualsiasi impostazione che possa condurre da una economia di mercato ad una economia diretta dal centro. Vengono citate in proposito la proposta avanzata da Fuà e Sylos Labini, secondo cui le imprese private dovrebbero "sottoporre i loro piani d'investimento agli organi centrali della programmazione", e quella per cui lo stato dovrebbe cercare di indirizzare le decisioni di investimento private attraverso "opportune negoziazioni". Al contrario, si esprime la convinzione che le imprese pubbliche dovrebbero essere sottoposte al controllo degli organi della programmazione. Lettera dattiloscritta.
destinatario Saraceno Pasquale
mittente Di Fenizio Ferdinando
nome citato Fuà Giorgio
nome citato Papi Giuseppe Ugo
nome citato Sylos Labini Paolo