Documenti relativi a Lampertico Fedele

Corrispondenze


[Lettera di Fedele Lampertico a Carlo Malmusi]

Lettera di ringraziamento, per l'elezione a socio, di Fedele Lampertico a Carlo Malmusi, spedita da Vicenza nel 1872. Carlo Malmusi fu presidente dell'Accademia nazionale di Scienze, Lettere ed Arti di Modena negli anni 1860-1874.
destinatario Malmusi Carlo
mittente Lampertico Fedele


Rinuncia di Lampertico al posto di praticante

Rinuncia di Lampertico al posto di praticante per ragioni legate alla stampa dell'opuscolo che Messedaglia conosce. La cosa per lui più importante è poter conseguire la laurea e chiede sostegno a Messedaglia affinchè interceda presso i colleghi di Padova per l'accettazione della domanda di esenzione dalle tasse.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele


Appuntamento a Bologna

Appuntamento alla stazione di Bologna per proseguire assieme per Roma. Parla di un deputato di Vicenza che sarà contento di sedere fra due deputati di Verona e di Padova.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele


Cessione di opere alla Camera

Informa che ha ceduto alla Biblioteca della Camera una "ricca collezione di bilanci cantonali Svizzeri" come desiderato dal comm. Melegari che glieli ha procurati.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele
nome citato Melegari Luigi Amedeo


Rchiesta di appoggio

Chiede il sostegno di Messedaglia affinché il Ministero istituisca una commissione per valutare lo stato del Palazzo Civico (Basilica Palladiana) per l'assegnazione in bilancio di una somma da destinare a "siffatte opere". Nota di passaggio che il governo austriaco era sul punto di sostenere l'intera spesa.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele


Perequazione fondiaria

Lampertico indica una serie di letture sulla perequazione fondiaria, in particolare la relazione governativa sui lavori in corso, inoltre sulla perequazione fondiaria tra il Regno Lombardo Veneto e le province tedesche: "leggi, leggi, leggi e che nominino te".
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele


Lampertico si complimenta con Messedaglia

Lampertico si complimenta con Messedaglia per la nomina a senatore.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele


Breve commento ad un testo di Lorenzoni

Breve commento al testo di Lorenzoni sul lavoro "Istituzioni di diritto privato per la Provincia Vicentina".
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele
nome citato Lorenzoni Giovanni


Informazioni sul giovane Silvio Perozzi

Il giovane Silvio Perozzi da un anno a Berlino necessiterebbe di fermarsi un altro anno per terminare "uno studio massiccio che ha bene avviato".
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele
nome citato Perozzi Silvio


Trasmissione della risposta di De Giovanni

Trasmette la risposta di De Giovanni che prega di consegnare a D'Anna.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele
nome citato De Giovanni
nome citato D'Anna


Informazione sulla permuta di terreni

Lampertico illustra le condizioni necessarie a imporre al vicino la permuta o vendita di terreni confinanti.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele


Antiche leggi sulla proprietà fondiaria

Lampertico scrive ancora una volta sulle leggi che a Padova già a partire dalla seconda metà del XII secolo erano rivolte a migliorare la coltivazione delle terre obbligando i piccoli proprietari a cedere ai grandi i propri fondi.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lampertico Fedele


Sulle Scuole economiche in Germania

Scrive Lampertico: "Entro non moltissimi giorni spero di poterle mandare gli atti del congresso di Eisenach". In riferimento all'indirizzo delle Scuole economiche in Germania si cominciano a pubblicare nell' "Archivio Giuridico" una serie di articoli del "bravo Cusumano che studia a Berlino".
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele
nome citato Cusumano Vito


A proposito delle "pensioni in Senato"

Lampertico esprime il desiderio di avere una risposta sull'articolo "Le pensioni in Senato".
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele


Sul "commercio"

Lampertico gradirebbe un giudizio di Protonotari sul volume "Il commercio" che spera abbia ricevuto.
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele


Su di una recensione

Lampertico chiede a Protonotari una dilazione di tempo per l'articolo che comprende la recensione del "libro egregio del Morpurgo" e la prolusione del Messedaglia.
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele
nome citato Messedaglia Angelo
nome citato Morpurgo Emilio
nome citato Le Monnier Felice


Proposta per la redazione di un articolo

Propone un articolo "per il corpo stesso dell'Antologia ove discorrere con qualche ampiezza del libro del Morpurgo".
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele
nome citato Morpurgo Emilio


Sull'invio di un articolo riguardante Messedaglia e Morpurgo

Lampertico comunica l'invio dell'articolo su Messedaglia e Morpurgo. Lo invita a pubblicarlo nel prossimo numero della "Nuova Antologia".
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele
nome citato Messedaglia Angelo
nome citato Morpurgo Emilio


A proposito delle Pensioni in Senato

Lampertico chiede se alla "Nuova Antologia" possa interessare un articolo sulla "Legge delle Pensioni in Senato".
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele


Sull'invio di un articolo

Lampertico offre un articolo sulla "Legge delle Banche" per il fascicolo di settembre della "Nuova Antologia". Probabilmente si tratta dell'articolo "Sulla libertà delle banche", vedi nota bibliografica.
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele


A proposito di Gino Capponi. Sull'invio di una relazione sui dazi

Lampertico comunica l'uscita del quarto ed ultimo volume delle "lettere del Capponi" ed assicura l'articolo per per il novembre successivo. Spedisce la sua relazione "sui dazi in materia agraria".
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele
nome citato Capponi Gino


Sulle banche popolari

Lampertico propone di scrivere un articolo sulle banche popolari data la recente traduzione del libro di Schulze-Delitsch con l'introduzione di Luzzatti.
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele
nome citato Luzzatti Luigi


A proposito di statistica

Presenta il suo "libretto" di teoria statistica. Si rammarica per non aver ricevuto altri incarichi dalla "Nuova Antologia".
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele
nome citato Gioja Melchiorre


Su di una riunione della Società di economia politica

Lampertico comunica che arriverà a Firenze l'indomani in modo da partecipare alla Società di economia politica.
destinatario Protonotari Francesco
mittente Lampertico Fedele


Manoscritti


Altri documenti


Documenti di soggetti terzi che menzionano l'Autore


Concorso a Napoli

Tangorra si rivolge a Messedaglia per il concorso alla Cattedra di Napoli. Considerata l'ostilità di Ricca Salerno, che al concorso di Cagliari lo ha posto "con meraviglia generale, persino dietro al Montemartini", teme che lo stesso si possa verficare a Napoli. Gli chiede pertanto o di entrare in Commissione, per "ottenere piena giustizia" o, considerata l'età, di raccomandarlo a un'amico come es. Lampertico, non per "essere dichiarato vincitore del concorso" ma per essere difeso "contro le antipatie del Ricca Salerno". "Una sua lettera al Lampertico metterà anche me alla pari cogli altri concorrenti alla pari, s'intende, sulla linea della giustizia".
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Tangorra Vincenzo
nome citato Lampertico Fedele
nome citato Ricca Salerno Giuseppe


Istituto Internazionale di Statistica

Bodio scrive che durante la prima seduta ha presentato i saluti da parte di Correnti e di Messedaglia "the two highest illustration of the statistical science in Italy" e riporta il discorso tenuto. Nell'ultima seduta del Consiglio si è fondata un'associazione libera, privata, internazionale di statistica col nome di "Istituto internazionale di statistica" composta da tre categorie di soci. Per l'Italia furono eletti: soci effettivi: Correnti, Messedaglia, Dodi, Luzzatti, Ellena, Ferraris; soci onorari: Magliani, Lampertico, Boccardo; associati Perozzo. L'Istituto è destinato a rappresentare un'autorità morale e scientifica additando agli uffici statistici i desiderata della scienza.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Bodio Luigi
nome citato Correnti Cesare
nome citato Dodi
nome citato Ellena Vittorio
nome citato Ferraris Carlo Francesco
nome citato Lampertico Fedele
nome citato Luzzatti Luigi
nome citato Magliani Agostino
nome citato Perozzo Luigi
nome citato Boccardo Gerolamo


Appunti sul libro di Cermuschi

Appunto a Fedele Lampertico sul libro di Cermuschi. La grafia non sembra di Messedaglia.
nome citato Lampertico Fedele
nome citato Messedaglia Angelo
nome citato Cermuschi


Richiesta d'aiuto presso l'Accademia dei Lincei

Cossa chiede a Messedaglia di sostenerlo presso l'Accademia dei Lincei e di spendere le "sue autorevoli parole con altri". Minghetti e Lampertico sono già informati da molto tempo.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Cossa Luigi
nome citato Lampertico Fedele
nome citato Minghetti Marco


Lungaggini di uno dei commissari al concorso

Sbarbaro sostiene di aver diritto a conoscere le ragioni che si oppongono al compimento del concorso tanto più che si sono scoperti nel Ministero della Pubblica Istruzione "falsi e falsari". Si rivolge a Messedaglia dopo aver saputo da Lampertico, tramite il senatore Rossi, che aveva adempiuto alla sua parte, mentre Cossa ancora non gli ha fatto sapere nulla.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Sbarbaro Pietro
nome citato Rossi Giovanni
nome citato Cossa Luigi
nome citato Lampertico Fedele


Richiesta notizie su concorso

Visto il silenzio del Ministero, Sbarbaro si rivolge a Messedaglia per sapere quando avrà fine "questa tragedia del Concorso che dura da oltre 8 mesi mentre il Lampertico ha potuto in meno di un mese fornire il compito suo".
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Sbarbaro Pietro
nome citato Lampertico Fedele


Concorso di Napoli

La Commissione per il concorso di Napoli sarà composta da: "Messedaglia, Lampertico, Ricca, Loria, Cognetti, Toniolo, Ponsiglioni". De Viti De Marco trasmette a Messedaglia l'invito, mosso da numerosi candidati, ad accettare l'incarico di commissario, data l'importanza del concorso: basterà la sua presenza a "impedire manovre partigiane".
destinatario Messedaglia Angelo
mittente de Viti de Marco Antonio
nome citato Loria Achille
nome citato Ricca Salerno Giuseppe
nome citato Lampertico Fedele
nome citato Toniolo Giuseppe
nome citato Ponsiglioni


Presentazione alla Società Popolare di Pavia

Lorini informa Messedaglia delle astiosità emerse nei suoi confronti. Chiede copia della prolusione tenuta da Lampertico l'anno precedente all'Accademia dei Lincei, cui si vuole ispirare per "l'ouverture" che deve presentare alla Società Popolare di Pavia "sul progresso scientifico nel secolo nostro".
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Lorini Eteocle
nome citato Lampertico Fedele


Vari argomenti

Il nome di Messedaglia è indispensabile al nuovo giornale, lo prega inoltre di dire anche a Piccoli, Morpurgo, Lampertico e Rossi di inviare due righe di adesione. Ha ricevuto e iniziato a leggere il libro di Messedaglia "è un'opera altamente scientifica", non conosce alcuno in Italia in grado di scriverne una simile. "Il tuo libro meglio di un saggio di logica addita l'utilità del metodo, il modo di applicarlo, è il metodo in azione". Ringrazia per l'accoglienza ricevuta a Verona la quale pur essendo un po' "malata dalle fazioni", non è come Milano che versa in una crisi deplorevole. "Milano è divenuta peggio di Napoli", e critica la Gazzetta di Milano, Il Gazzettino, Il Secolo. Infine vuole sapere se potrebbe essere un problema per Messedaglia l'eventuale richiesta al Ministro di trasferimento a Padova per il prossimo anno scolastico.
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Luzzatti Luigi
nome citato Lampertico Fedele
nome citato Morpurgo Emilio
nome citato Piccoli
nome citato Rossi Giovanni


Votazione su Lampertico

Sella ha proposto a Condini una votazione segreta in cui propone Lampertico. Su Lampertico è d'accordo anche Rossi. Si lamenta che qualche giornale ancora lo accusa "ma ho fatto il callo a tutte queste amenità".
destinatario Messedaglia Angelo
mittente Sella Quintino
nome citato Rossi Giovanni
nome citato Condini
nome citato Lampertico Fedele


Temi economici

Baer scrive a proposito del giudizio di Luzzatti sui socialisti della cattedra critica Vito Cusumano. Elogia Smith e Ricardo riferendosi al III volume, "La proprietà", del Lampertico.
destinatario Protonotari Francesco
mittente Baer Costantino
nome citato Cusumano Vito
nome citato Lampertico Fedele
nome citato Luzzatti Luigi
nome citato Ricardo David
nome citato Smith Adam


Su di alcuni temi economici

Baer aspetta di avere la relazione della commissione sulla riforma dell'imposta di ricchezza mobile per scriverne sulla "Nuova Antologia". Riferisce che ha cominciato a scrivere sul libro di finanza di von Stein. Critica la concezione dello stato dei tedeschi e quella di Luzzatti e Lampertico. Esorta Protonotari a pubblicare un libro sulle Trades Unions.
destinatario Protonotari Francesco
mittente Baer Costantino
nome citato Stein Lorenz von
nome citato Luzzatti Luigi
nome citato Lampertico Fedele


A proposito di una riunione da farsi

Minghetti parla di una riunione della commissione che si terrà al ritorno di Luzzatti e Lampertico. Il ministro delle finanze ha incluso in essa anche Allievi.
destinatario Protonotari Francesco
mittente Minghetti Marco
nome citato Allievi Antonio
nome citato Lampertico Fedele
nome citato Luzzatti Luigi


A proposito di un articolo sulle Banche popolari

Luzzatti segnala un articolo del Lampertico sulle Banche popolari e ne chiede la pubblicazione.
destinatario Protonotari Francesco
mittente Luzzatti Luigi
nome citato Lampertico Fedele